Il racconto di Alia

August 6, 2018

 

La locanda di Alia è un ambiente accogliente in cui sentirsi a casa propria, lasciandosi coccolare da una cucina semplice ed elegante. La locanda è in grado di accogliere fino a 50 ospiti, dispone di due sale dedicate esclusivamente agli eventi dove è possibile festeggiare con buffet di piatti raffinati ed unici creati dallo chef Gaetano.

Abbiamo avuto modo di conoscere di persona il grande Maestro Gaetano Alia, che ha raccontato a noi la sua storia e la sua passione per la cucina e il mangiar genuino.

Il successo dei suoi piatti è la ricerca costante di materie prime eccellenti della nostra Regione, la Calabria che per fortuna ne offre in abbondanza.

 

«La mia è una cucina fatta di momenti, di ispirazioni, dunque,
di sapori: per questo è apprezzata».
 

<< Il parco del Pollino regala salumi, carni, formaggi. 

La terra offre verdure selvatiche per creare zuppe e minestre eccellenti.
Le materie prime che preferisco sono quelle che racchiudono i sapori di un tempo, come le cicerchie, i fagioli poverelli di Mormanno, quelli bianchi di Castrovillari...

..Le cipolle bionde di Castrovillari!

 

Quando vado al mercato di Castrovillari, la mattina, seguo sempre la regola che mi ha insegnato mia madre: prendo i prodotti che più mi piacciono >>

 

 

Ad aprire la prima piccola trattoria furono Papà Antonio e Mamma Lucia che, nel giro di pochissimi anni trasformarono la loro attività creando un ristorante che riesce ad attirare a se l’attenzione e l’entusiasmo di diverse guide gastronomiche, affermando così la loro attività in tutta Italia  .
Nel 1990 aprono la Locanda, offrendo ai gourmet ospitalità a 360°. La cucina offerta ha i sapori ed i colori della cucina mediterranea. Gambero Rosso, Alice, Gusto, Eat parade si interessano costantemente alla cucina di Alia e nel 1996 la Locanda entra a far parte de “LE SOSTE” associazione che riunisce i più importanti nomi della ristorazione Italiana nel mondo.


La filosofia di Alia è e rimane: “Il futuro lo costruiamo giorno dopo giorno… con l’entusiasmo e la voglia del nuovo come fosse il primo giorno”!

 

 

 

 

Indietro

Fresco

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza